Ippocratismo digitale o clubbing: solo segno di malattie polmonari? Il parere dello pneumologo

ippocratismo digitale

L’ippocratismo digitale, anche detto “ clubbing”, consiste in una particolare forma assunta dalle dita delle mani che si presentano con falangi distali cosiddette “a bacchetta di tamburo” e unghie “ a vetrino d’orologio”, che conferiscono alle dita una peculiare conformazione della loro estremità. La presenza delle “dita ippocratiche”, così definite a ricordo del famoso medico greco Ippocrate che per primo ne segnalò l’importanza clinica, possono essere prive di significato patologico, oppure segno della presenza di patologie di pertinenza polmonare, cardiologica e internistica.    

La base fisiopatologica sulla quale si fonda la particolare morfologia assunta dalle dita e dalle unghie, consiste in una progressiva deformazione della struttura e dei profili delle terze falangi delle mani che, agendo nel tempo su tali ossa, ne modificano l’aspetto finale. La presenza di ippocratismo digitale accompagna numerose patologie ad andamento cronico che, come vedremo in seguito, possono interessare diversi organi e apparati, anche se non infrequente il suo riscontro è possibile nel corso dell’abitudine tabagica (fumo di sigaretta) dei forti fumatori, pur in assenza di un tumore maligno del polmone che, in qualche caso, può manifestarsi anche attraverso questa particolare conformazione delle dita. Come consiglia la prudenza, naturalmente, non ci si accontenterà, in questo caso, di riferire al fumo l’eventuale riscontro di dita ippocratiche, ma si concluderà per tale evenienza non prima di aver escluso con cura le molte cause patologiche che ne favoriscono la comparsa.

Pur essendosi formulate varie teorie nel tentativo di spiegare la patogenesi del “clubbing”, che a diverso titolo hanno ipotizzato l’intervento delle piastrine  ed il loro presunto rapporto con gli endoteli vascolari della rete capillare periostea e ossea delle falangi distali, specie in situazioni cliniche che comportino una ridotta ossigenazione cronica del sangue, purtroppo a tutt’oggi non vi sono certezze sui veri motivi della formazione della deformazione ungueale e delle dita. Esistono diverse situazioni, alcune patologiche ma non necessariamente polmonari, altre non correlate a malattia, nelle quali è possibile riscontrare l’ippocratismo digitale. Tra queste voglio segnalare quelle riferibili a cause bronco-polmonari e pleuriche, quelle da causa cardiologica e quelle da causa extra-cardiopolmonare.

Cause bronco-polmonari e pleuriche

  • Condizione di forte fumatore: pur non frequente, è questa un’evenienza che può giustificare la comparsa, nel tempo, di dita ippocratiche.
  • Tumore ai polmoni e ai bronchi: a differenza di quanto riferito al punto precedente, caso in cui la comparsa dell’ippocratismo digitale dipende solamente dall’abitudine al fumo di sigaretta in forti fumatori senza che necessariamente sia presente un tumore polmonare, non è raro, in pazienti fumatori e non-fumatori con tumore del polmone, che il primo segno che induce il medico a sospettarne la presenza sia proprio questo (vedi “Fumo di sigaretta, tosse, catarro e tumore del polmone: i consigli dello pneumologo” –  “Inquinamento urbano e cancro polmonare”). Ciò capita più frequentemente, ma non esclusivamente, nel caso in cui il tumore  maligno del polmone corrisponda ad un carcinoma polmonare a grandi cellule, particolare tipo istologico fra i molti riscontrabili nella patologia neoplastica bronco-polmonare (vedi “Tosse e sangue dalla bocca: è sempre tumore?” – “Macchia sul polmone: che cos’è? E’ sempre tumore? ”.
  • Mesotelioma maligno della pleura: tipico tumore maligno della pleura, dotato di caratteristiche di aggressività biologica e clinica di non comune intensità. Esso correla assai frequentemente con l’esposizione pregressa dei soggetti affetti, anche a distanza di parecchi anni, alla fibra d’amianto. Tale esposizione, più frequentemente di tipo professionale (vedi “Asbestosi” – “Pneumoconiosi e pneumopatie professionali”) piuttosto che ambientale, crea le condizioni per lo sviluppo di un tumore tra i più aggressivi, che presenta spesso una sintomatologia caratterizzata da comparsa di dolore toracico (vedi “Dolore intercostale: qual’è la causa?”), spesso scambiato all’inizio per “semplice” pleurite, versamento pleurico, dispnea e, qualche volta, anche ippocratismo digitale.
  • Empiema pleurico: la presenza di materiale purulento nel cavo pleurico può, in determinati casi, essere causa di “clubbing”.
  • Fibrosi polmonare idiopatica e non-idiopatica (malattie interstiziali del polmone): consiste in un gruppo di malattie polmonari che interessano la componente “stromale” del polmone (“impalcatura”) e che molto frequentemente, in un variabile periodo di tempo, conducono i pazienti che ne sono affetti all’insufficienza respiratoria (vedi “Emogasanalisi arteriosa” –  “ Ossimetria (saturimetria)”) e alla necessità di ricorrere alla somministrazione di ossigeno (vedi “L’ossigenoterapia domiciliare spiegata dallo pneumologo”). Anche nel corso di queste patologie polmonari croniche è possibile la comparsa di dita ippocratiche.
  • Bronchiectasie e bronchite cronica bronchiectasica (BCB): in presenza di queste malformazioni bronchiali e della situazione di cronica infezione/infiammazione broncopolmonare che ne deriva, specie se concomita una frequente tendenza suppurativa, è possibile la comparsa, nel tempo, di dita con aspetto a “bacchetta di tamburo”, caratteristiche dell’ippocratismo digitale.
  • Ascesso polmonare: anche in questo caso, come in corso di bronchiectasie cronicamente suppuranti, la frequente e persistente presenza di una sindrome suppurativa polmonare rappresenta un fattore favorente la formazione di dita ippocratiche.
  • Tubercolosi: l’infezione polmonare sostenuta dal bacillo di Koch rappresenta un’altra condizione di malattia che, specie se presente da lungo tempo e resistente alle terapie, può giustificare la comparsa di “clubbing”.
  • Fibrosi cistica: l’ippocratismo digitale può essere presente, in un non insignificante numero di casi, anche in pazienti affetti da questa grave malattia respiratoria e gastroenterologica.

Cause cardiologiche

  • Cardiopatie cianogene congenite: specie nelle cardiopatie con shunt destro-sinistro (anomala comunicazione tra le camere del cuore), la presenza della cronica ipossia responsabile della cianosi, può rendersi responsabile della comparsa di dita ippocratiche.

Cause extra-cardiopolmonari

  • Ippocratismo digitale congenito e familiare: per quanto raro, non compare come conseguenza di una malattia, ma rappresenta invece una caratteristica congenita (presente alla nascita) priva di significato patologico. E’ talora presente nei membri di alcune linee familiari di razza africana.
  • Talassemia: alcuni pazienti che presentino omozigosi per la malattia talassemica (non i portatori sani) possono presentare “clubbing”.
  • Morbo di Crohn: malattia infiammatoria cronica dell’intestino, che può interessare più frequentemente il tratto terminale dell’intestino tenue, ma che può fare la sua comparsa anche a livello del colon.
  • Rettocolite ulcerosa: fa parte, insieme al morbo di Crohn, delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino (IBD – inflammatory bowel disease).
  • Ipertiroidismo.
  • Cirrosi biliare primitiva.
  • Sindrome epato-polmonare.

Non esiste un trattamento specifico per questa forma di alterazione morfologica delle dita, essendo la sua prevenzione affidata ad una precoce individuazione ed alla terapia delle forme patologiche responsabili della sua formazione.

 Dott. Enrico Ballor

Torna Indietro
dott Enrico BallorContatta il Dott. Ballor

 

Immagine di proprietà

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Pneumologo-ballor.it utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l`utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare, si accetta e si approva la nostra policy sull`impiego di cookies. Per saperne di più sulla nostra policy dei cookies.